pratika

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il Cantiere Narrativo sarà svolto sia a Grosseto che ad Arezzo

Raccontare fiabe. Nel cantiere vengono presentate delle attività di orientamento narrativo attraverso la lettura creativa e la didattica inerente allo studio e all'utilizzo delle fiabe nei contesti formativi. Raccontare fiabe significa creare un ambiente contenitivo rispetto a significati ed emozioni. 

Colui che ascolta compie un procedimento di completamento, immaginazione, visualizzazione che, a seconda delle attitudini e delle competenze personali, dell'abitudine o meno ad ascoltare ed a leggere, conduce in una dimensione di partecipazione attiva.

Le fiabe offrono stimoli per l'immaginazione, offrono ad un gruppo, la possibilità di una restituzione in tempo reale. Conquistare l'ascoltatore, condurlo in un viaggio che sorprende ad ogni passo e in cui gli stimoli diventano tante storie possibili quanti sono gli ascoltatori.

Il cantiere prevede il coinvolgimento dei partecipanti in attività di:

  • Lettura creativa
  • Esercizi sulla voce
  • Cenni di espressione corporea
  • Scrittura creativa
  • Condivisione di esperienze vissute nelle scuole dell'infanzia e nei corsi di teatro per adulti

Tra le fiabe presentate: Raperonzolo e Pollicino

Animatori del cantiere:
Gianni Bruschi, operatore teatrale, laureato in storia del teatro e dello spettacolo, inizia la sua attività teatrale presso la Scuola del Piccolo Teatro di Arezzo e nel 1983 consegue il diploma in Recitazione ed Animazione Teatrale. Frequenta seminari di formazione con importanti artisti teatrali; inoltre approfondisce lo studio della tecnica vocale e studia canto Spiritual e Gospel. Ha cantato, fra gli altri, con Italo Marconi Big Band, Perugia Big Band, Nehemiah Brown & Gospel Tree. formatore ed animatore teatrale per alcune scuole e Istituti della Toscana, nel 2001 ha fondato Terìaca - Officina Teatro. Attualmente collabora con la Scuola di Narrazioni Arturo Bandini di Arezzo.

Francesco Botti, attore, si è specializzato presso la Scuola D'Arte Drammatica "Paolo Grassi" di Milano. Nel periodo 1996 - 2001 partecipa a produzioni teatrali presso Teatro Out Off di Milano, CRT salone di Milano, Festival Intercity, Cantiere Internazionale di Montepulciano, Prato Fabbrica Cultura, Il Teatro e il Sacro e altri. Attore in"Arthur et Belle" di Francesco Botti, regia di Fernando Maraghini ed Erica Pacileo, e nel lungometraggio "L'ultima stagione", ad esso ispirato, vincitore del primo premio Videoeventi 2002, Accademia Internazionale di Studi in Arti e media, Torino. Autore di testi teatrali e narrativa, attualmente collabora con la Scuola di Narrazioni Arturo Bandini di Arezzo.

Animazione

Nel ventennio 1984-2004 i paesi dell’Unione Europea sono stati profondamente interessati da riforme dei sistemi di istruzione, in particolare si assiste, assieme alle logiche, e sostanziali...
Leggi tutto  

Partecipazione

Gli adolescenti gay dell'Italia Meridionale. Queste sono le parole che hanno attirato di più la mia attenzione e mi hanno portato all'acquisto...
Leggi tutto  

Formazione

Il Metodo Delphi, con la sua particolare struttura, consente, tramite la somministrazione ripetuta di questionari, di ottenere non soltanto opinioni singole, ma di sollevare un confronto...
Leggi tutto  

Orientamento

Ogni colloquio deve concludersi con un riepilogo di ciò che è accaduto, alla fine di ogni colloquio infatti vi sono alcune cose delle quale occorre accertarsi. Deve essere chiaro, a co...
Leggi tutto  
You are here:
Mappa del sito - Contatti - FAQ - Privacy - Copyright - Feed Pratika