pratika

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Matrice di Eisenhower

di Simone Cini

La matrice di Eisenhower è un supporto alle decisioni. La schematizzazione aiuta nell'individuazione più appropriata di cosa e quando fare qualcosa.

matricedieisenhower01

Dallo schema sopra, dove si intrecciano importanza ed urgenza della cosa da fare, abbiamo quindi quattro situazioni possibili:

  1. Importante ed Urgente
  2. Importante e Non urgente
  3. Non importante ed Urgente
  4. Non importante e Non urgente

Che daranno come risultato:

matricedieisenhower02

Scegliendo come criterio d'ordine l'importanza

  1. Nel caso 1 quindi non abbiamo nessuna possibilità di fuga, l'unica nostra scelta possibile è quella di agire.
  2. La non urgenza del caso 2, vista l'importanza, ci da la possibilità di pianificare.
  3. Del resto non posso nemmeno distruggermi l'esistenza quindi, caso 3, visto soltanto il criterio temporale delego ad altri o, al limite, lo rimando al primo momento libero.
  4. L'ultimo, il caso 4, l'oggetto dell'attenzione essendo privo di importanza e di urgenza non sarà preso in considerazione. Al limite potrà essere delegato ma, spesso, si tratta di un eccesso di scrupolo in quanto è meglio eliminare quello che può essere eliminato.

La schematizzazione qui proposta serve soltanto ad inquadrare e rendere evidente come impieghiamo le nostre risorse e può essere un buon punto di partenza nei corsi di gestione del tempo.

Vi sono, infatti, alcune cose su cui è bene porre attenzione:

  1. C'è una certa tendenza a dare più valore alle cose Urgenti e Non importanti che a quelle Non urgenti e Importanti. Questo avviene perché, frequentemente, abbiamo il tempo come criterio di scelta. Spesso i problemi di tempo nascono proprio dalla confusione che facciamo, e abbiamo, rispetto a queste due aree.
  2. Non sempre è facile delegare gli altri.
  3. Molto spesso le persone tendono a dare troppo valore a quanto invece dovrebbe stare nel settore 4 del nostro schema. Questo perché le cose che qui compaiono potremmo pensarle come di facile realizzazione quindi come punti da segnare subito sensa pensarli come distrattori.

Un buon modo per utilizzare la matrice è quello di organizzarsi:

  1. Elenco delle cose da fare
  2. Ordinare le cose per importanza dimenticando il tempo
  3. Definire le urgenze
  4. Agire

NOTA: (materiale originale, riproduzione vietata se non esplicitamente autorizzata) I materiali sono prodotti da Associazione Pratika© e dai rispettivi autori. Potrai utilizzare liberamente, tutto o in parte, questo materiale per scopi personali e didattici citando la fonte in questo modo: ©Materiale prodotto da Associazione Pratika e NOME DELL' AUTORE - www.pratika.net

Animazione

Quanti di noi, genitori, educatori, insegnanti, animatori, si sono sentiti fare questa domanda. Forse è passato molto tempo, ma ci sono ottime probabilità che la stessa domanda...

Leggi tutto  

Partecipazione

Il testo, curato da Federico Batini, ha come punto di partenza quelli che sono i problemi della scuola oggi, una scuola "molto selettiva" piuttosto...
Leggi tutto  

Formazione

Dispense sul metodo di studio di Federico Batini - Corso propedeutico rivolto agli studenti del primo anno del corso di laurea triennale in Scienze dell'Educazione Facoltà di Scienze...
Leggi tutto  

Orientamento

Le persone hanno in sé le risorse necessarie per fare e raggiungere ciò che desiderano realisticamente (anche se questo non è vero sempre lo è quasi sempre). In altre parole le per...
Leggi tutto  
You are here:
Mappa del sito - Contatti - FAQ - Privacy - Copyright - Feed Pratika